Tassa sui Rifiuti

Fare clic sulla singola voce per visualizzare/scaricare il documento o per accedere ad altre pagine del sito o a siti esterni.

______________________________________________________________________

 

SCADENZE

 

STRUMENTI PER IL CALCOLO DEL TRIBUTO

Per l’applicazione della tassa si considerano le superfici dichiarate ai fini della tassazione presenti nella banca dati comunale; il calcolo della tassa si compone:

– per le UTENZE DOMESTICHE (Famiglie) di:

1) Quota Fissa – determinata in base ai metri quadri denunciati o accertati ai fini della tassa sui rifiuti;

2) Quota Variabile – determinata in base alla composizione del nucleo familiare risultante al 1.01 dell’anno di riferimento aggiornato con le variazioni risultanti dall’anagrafe comunale fino alla data di emissione degli avvisi di pagamento o, per le nuove utenze, alla data di apertura

– per le UTENZE NON DOMESTICHE (imprese) di una quota fissa e di una quota variabile determinate in base:

1) alla classificazione dell’attività economica ATECO adottata dall’ISTAT relativa all’attività svolta;

2) ai metri quadri denunciati o accertati ai fini della tassa sui rifiuti;

A tale tariffa si applica il tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell’ambiente nella misura del 5,00%.

Si prega di  verificare attentamente il dettaglio della Sua posizione  nell’avviso Tari recapitato e, nel caso la situazione non corrispondesse a quella reale, oppure avesse subito variazioni, La invitiamo a contattare l’Ufficio Tributi per aggiornare i dati e rettificare l’importo a Suo carico con emissione di nuovo avviso di pagamento.

La determinazione dell’importo da versare è effettuata sulla base degli elementi riportati nella tabella denominata “DETTAGLIO IMMOBILI” nell’avviso di pagamento della Tari e non pregiudica l’eventuale e successiva azione di accertamento da parte del Comune in caso di incongruenza tra tali dati e la situazione reale.

 

MODALITA’ DI PAGAMENTO AMMESSE ED INFORMAZIONI NEL CASO DI OMISSIONE O RITARDO NEL PAGAMENTO:

Il pagamento della Tari  deve essere effettuato in 2 rate, tramite i modelli di pagamento unificato (F24) allegati all’avviso di pagamento recapitato al contribuente, in posta, banca o per via telematica senza alcun costo per l’utenza.

La regolarizzazione dei mancati versamenti alle suindicate scadenze potrà avvenire mediante un pagamento spontaneo in  ravvedimento operoso, con contestuale versamento della sanzione e degli interessi dovuti per il ritardo nel versamento.

Si avverte che nel caso di omesso/ parziale versamento, l’ufficio tributi procederà con gli atti consequenziali per il recupero dell’importo non versato e l’irrogazione delle sanzioni previste dall’art.13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997 n.471, oltre all’addebito di interessi calcolati al tasso legale di cui all’art. 1284 del C.C. e delle spese di notifica.

 

INFORMAZIONI PER LA RICEZIONE DEI DOCUMENTI IN FORMATO ELETTRONICO

Qualora si volesse optare per la ricezione in formato elettronico del presente atto occorre inviare e-mail all’indirizzo

protocollo@comune.canale.cn.it specificando l’utenza per la quale si richiede tale invio.

 

NORMATIVA E TARIFFE

 

MODULISTICA

 

 

ALTRA DOCUMENTAZIONE

 

ANNI PRECEDENTI

 

NOTA:  Prima dell’anno 2014, vedere la pagina del sito: Tassa per lo Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani (TARSU).

Ultimo aggiornamento

6 Ottobre 2021, 13:53